pike

Vice Admin
  • Numero contenuti

    8,363
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di pike

  1. Scarica ed esegui un controllo con HitMan pro, giusto per avere una seconda opinione. Che antivirus usi?
  2. Ma quindi tu non leggi e ti diverti a ripostare? Una informazione non inclusa nella versione originaria del post.... Windows 10 versione 2004 dovrebbe venir pubblicato a fine maggio. Sconsiglio fortemente l'adozione di questa "release" di Windows 10 sino alla fine di luglio, se non vi sono conferme di un funzionamento privo di inceppi da parte della stampa specializzata. https://www.ghacks.net/2018/09/27/how-to-delay-feature-updates-in-windows-10/ Sono riportati qui i tweaks di registro per posporre i "Feature update" (aggiornamenti funzionalità) su Windows 10 home, privo di controlli ad OS appositi per la cosa. Si sconsiglia fortemente di lavorare sul registro se non si sa cosa si stia facendo.
  3. L'aggiornamento dei driver fatto mentre stai scaricando gli updates potrebbe troncare la connessione. Se non lo fai manualmente tu, non dovrebbe farlo automaticamente; l'installazione di aggiornamenti specifici per il PC in oggetto di solito sono gestiti da un programma del produttore.
  4. Creare più partizioni in un disco di un pc ad uso personale è come suddividere le dimensioni di un serbatoio, ma senza avere l'adeguato numero di pompe e tubature per riempirlo, svuotarlo o passare informazioni da uno all'altro. Il tal senso, le prestazioni mediamente si riducono, specie se si tratta di un disco rotativo, e si buttano dalla finestra quando ti trovi a spostare da un lato all'altro i dati per recuperare spazio. I dati vengono letti dal disco, passati al controller, ripassati al chipset e alla CPU, che li rimanda per la stessa strada inversa per essere posizionati a mezzo centimetro di distanza da dove erano. Se poi il programma legge dati contemporaneamente da entrambe le partizioni, la capacità di lettura e del bus del controller viene dimezzata tra le due partizioni, aumentando automaticamente i tempi di lettura. Il passaggio al SSD rende comunque meno pesante l'esperienza "sposto i files", però il concetto di prestazioni buttate dalla finestra è esattamente identico. In Win10 sì, e da solo. Prima fai i dischi di ripristino, se metti dentro cose magari anche un backup (o conservali da parte). Poi prova a ridimensionare la partizione principale e crea una nuova partizione grande quanto occorre. Purtroppo senza conoscere lo schema di partizionamento non so dirti di più.
  5. Fammi sapere come ti trovi...
  6. Alla fine cosa hai deciso?
  7. Direi che questo pone fine al discorso... Però vedo che sono scaricabili download e patch. MediaImpression con quale prodotto ti era stato fornito?
  8. Una versione più recente della stessa versione che hai tu?
  9. Chiedere ad ArcSoft?
  10. 1) Non è una cosa che puoi decidere su una macchina preconfigurata dal produttore, ti becchi la sua scelta 2) Se non c'è la puoi creare, ma per diversi motivi (uno di quelli sta decadendo con l'uso degli SSD) è una stupidaggine farla. Sii bravo a tenere in ordine la tua macchina, esegui un backup. 3) Doppio clic?
  11. Posta le tue impressioni dopo un po' che lo usi.
  12. Ti dico quanto faccio io: fino a che non hai finito di fare la preparazione del PC, tieni sempre il laptop collegato alla corrente elettrica. Microsoft tenterà di farti usare un "account microsoft" per gestire il PC. Per diversi motivi ti sconsiglio di farlo, spesso l'opzione è disponibile. Nel caso ti occorra, potrai integrarlo poi. Ti verranno proposti molti servizi in fase di preinstallazione. Nega tutte le opzioni proposte; se ti dice "avanzato o base", scegli Base. Sii dettagliato nel negare gli accessi. Usa una password. Anche se ti sembra scomodo, è molto importante per tanti motivi. Rimuovi l'antivirus preinstallato, di solito a tempo, scaricane un altro. Purtroppo il panorama dei prodotti è abbastanza avvilente, per gli antivirus gratuiti: se sono validi, installano un sacco di pattume (Avira), in alternativa non sono validi (AVG, Avast) oppure pretendono registrazione (Panda, Sophos). Aggiorna Windows. Più volte. Difficilmente ti verrà consegnata una macchina con 1909, quindi dovrai aggiornare più volte il tuo OS sino ad avere Windows 10 1909 ed i relativi aggiornamenti. Considera oltre 30gb di traffico internet in questa fase (è un numero "folle", ma è quasi certo che non andrai oltre questa cifra, anche se vieni da 17.09) I file .ISO vengono aperte nativamente da Windows 10, montandole come se fossero dei lettori cd/dvd (ma virtuali). Word sarà accessibile, ma vorrà essere acquistato (ed occorre un account microsoft per farlo). Se non vuoi comprare Microsoft Office, ti consiglio LibreOffice. Sono già presenti molti programmi per vedere e ritoccare in modo molto basico le foto, vedere video, Il laptop viene fornito da un produttore, che spesso aggiunge uno specifico prodotto per aggiornare driver e BIOS. Dopo aver aggiornato Windows tutte le volte che serve, lancialo e chiedi di installare gli aggiornamenti previsti dal produttore. Predisponi ed attiva un backup. Immediatamente. Io uso Veeam Endpoint, (è in inglese, registrarsi per scaricare, software gratuito), una chiavetta USB ed un HDD esterno (o un nas). Non sai l'inglese? Mi spiace. Ma ti consiglio di imparare ugualmente ad usare Veeam, anche se non è immediato quanto gradiresti. Sull'invasività degli aggiornamenti... A meno che tu non abbia una connessione a consumo, io terrei gli aggiornamenti automatici attivi con pochi pensieri. Ci sono due tipologie di utenti: quelli consapevoli e quelli che non lo sono. Dal tipo di domande posto non sembri della prima categoria, e se non vuoi diventarlo, per diversi motivi in primis per la semplicità della tua vita è meglio che tu tenga l'installazione degli aggiornamenti automatici. Dimentico qualcosa? Ah sì. Ora, dopo aver fatto tutto quanto indicato sopra, puoi scollegare l'alimentatore...
  13. Cosa hai scelto alla fine?
  14. Allora il driver non ha questa funzione, mi spiace. Posso solo ripetermi. Almeno questa ha un driver recente.... E più facilmente sarà dritta.
  15. Ricapitoliamo: Asus, Dell, HP, Lenovo. Comunque la giri nessuno dei 4 è la canistracci oil dei PC, quindi non sbagliando modello, nessuno dei quattro è un pessimo acquisto. Personalmente Asus è l'ultimo nelle mie graduatorie di gradimento, più che altro per i diversi "salti carpiati" che fa a livello di prodotto in diverse occasioni. Ma fa tutt'altro che schifo. Dell: evitando la serie Vostro, in ogni caso ha prodotti interessanti per ogni fascia di prezzo, con una discreta robustezza ed un buon supporto post vendita (updates di Bios e drivers). HP: sono un fan. Punto. In ogni caso non tutta la lineup merita (la fascia economica è assemblata in modo odioso, bisogna smontare mezzo PC per cambiare un pezzo): Lenovo: la serie Thinkpad è uno dei riferimenti in ambito corporate, la serie IdeaPad è comunque particolare. Posso solo dirti quanto scritto prima: cerca le recensioni, guarda cosa raccontano in modo critico su schermo, touchpad, tastiera. Sono le cose che toccherai e che ti racconteranno il PC. Noto che non mi hai risposto alla domanda sul tipo di uso che farai del computer. Prendo atto, buona ulteriore caccia alle informazioni.
  16. Sono tre laptop consumer. Più sciccosini il S512JP ed il Pavillion, più spartano il DW1020NL. I due HP, a colpo d'occhio, sembrano uno il remix dell'altro. Quindi, finiture a parte, io mi concentrerei su tre cose: Schermo, quello che da' le migliori rese cromatiche ed il valore di saturazione e luminosità più interessante. Tastiera: io quelle asus le odio, ma andrebbe provata. Controlla il layout. Trackpad: preferisco quelli Synaptics, più grandi sono meglio è Se l'uso è misto...la scheda video MX a che ti serve? Giocare?
  17. In alcuni software (come skype) è possibile invertire gli assi, in base ai driver della webcam. A volte la webcam viene montata con l'attacco in alto...
  18. Ciao, non avendo quel modello di laptop non ho mai incontrato il problema. A parte suggerirti di comprare una Logitec C270, posta una schermata di Gestione Dispositivi. Il sito asus ha solo un driver per Windows 7.
  19. Cambia flashdrive ogni 3 anni. Almeno... se vuoi tenere a lungo i dati. Altrimenti: dischi ottici tenuti al buio. Sono più duraturi.
  20. Se disponi di un driver, qualsiasi programma dotato di interfaccia TWAIN o WIA. Tipo Paint.NET
  21. http://forum.aiutamici.com/yaf_postst103246_trojan-Bitcoinminer.aspx Problema risolto direi...
  22. Quindi in totale DUE volte in... due mesi?
  23. Si è ripresentato?