sagal

Pulizia Hd

12 messaggi in questa discussione

Ciao ragazzi, ho un problema con il PC., è diventato lentissimo, avrei bisogno di formattare per fare un poco di pulizia, ma se possibile vorrei evitarlo per non dovere poi reinstallare tutto quanto.

Volevo chiedere se esistono programmi free che sono in grado di eliminare veramente i files che si cestinano o i programmi che non si utilizzano.

P.S.

Ho effettuato pure una Deframmentazione ma non ho ottenuto grossi miglioramenti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se la deframmentazione l'hai fatta con lo strumento di windows, non mi stupisce che tu non abbia avuto grandi miglioramenti.

Ma la deframmentazione direi che va fatta per ultima...

Intanto, ti potrebbe essere utile fare un giro in "installazione applicazioni" (se usi XP) o "Programmi e funzionalità" (se usi Vista) per togliere i software che non ti occorrono.

Spendici un poco di tempo, e se non sai esattamente un programma che cos'è o che cosa fa, acchiappati san cerca e informati.

Una volta che hai fatto questo, scaricati ed installa CCleaner. Darà una rassettata al disco se ci sono file da cancellare e potrebbe esserti d'aiuto per dare una pulita al registro.

Il registro stesso potrebbe essere pulito (con RegCleaner) e poi compattato (Ntregopt).

Infine, un'occhiata con WinDirStat (recensito da Giancarlo) o TreeSize Free al tuo disco fisso potresti scoprire di aver "disperso" un sacco di spazio in cartelle di cui avevi scordato l'esistenza. Un sano backup su DVD e cancellazione se non ti occorrono più. Oppure cestino diretto, se sono solo "da buttare".

Se specifichi anche il sistema operativo, posso suggerirti un paio di trucchi per recuperare spazio dagli aggiornamenti che non desideri più disinstallare.

Finite le vere pulizie, si passa a mettere in ordine: a me piace molto UltraDefrag, ma sia SmartDefrag di IOBIT che AusDefrag sono ottimi deframmentatori, a mio parere più efficienti e completi del tool compreso con il sistema operativo.

Spero di averti dato di che lavorare... :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ciao ragazzi, ho un problema con il PC., è diventato lentissimo

A questo che scrivi aggiungi che hai detto di avere un numero notevole di programmi che vuoi disinstallare la conclusione è quella che se vuoi avere un sistema operativo scattante e soprattutto un registro pulito dovrai formattare. Perderai molto più tempo a cercare qualcosa che non otterrai, piuttosto che installare nuovamente i programmi che ti sono necessari. Formattando potrai scegliere esattamente, in base all'esperienza cosa installare per non intasare nuovamente la tua macchina con una quantità di programmi inutili.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il S.O. che utilizzo è XP. Devo dire che Pike mi ha fatto passare il piacere di pulire l'HD :P

Ohibò... e per quale motivo?

Ah... il tempo "risparmiato" a formattare a volte si traduce in tempo speso a reinstallare tutti i programmini che ti facevano comodo... :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le prime formattazioni che facevo quando ero piccolo mi sembravano la fine del mondo, una catastrofe. Ora le faccio non appena vedo che il sistema comincia a rallentare anche solo di un po'. Tanto il lavoro lo fa il pc, tu dai solo il comando... e dopo una ventina di minuti puoi cominciare a installare.

E' vero che reinstallare tutti i programmi e drivers (stampante, roba audio ecc) è una vera palla ma è anche vero che man mano che diventi grande, impari a reinstallare sul tuo amato pc solo quello che ti serve.

E a ogni riformattazione decidi di installare sempre meno roba. Ergo, il tempo si riduce. Personalmente, non personalizzo quasi più niente se non proprio l'indispensabile. E il tempo si riduce ulteriormente.

Sempre per prova provata (scusami Pike ma Giancarlo ha ragione), i vari pulisciregistro, compattaregistro, deframmentatori, eliminarobaccia ecc. funzionano davvero ma solo nel senso che fanno il loro lavoro e niente più. Peccato che il pc, dopo questi rimedi, resti una lumaca.

ciao ciaoooooooo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Giancarlo!

Sono corso a leggere quanto indirizzato dal tuo link e penso che ci proverò, quando sarà il caso. Però una cosa mi sento di dire (non è una critica!!! Davanti alla tua preparazione ed esperienza mi sento come il ragazzino che ha scritto la sua prima poesia e la fa leggere a Dante).

Sapevo benissimo che da di Controllo --> Installazione applicazioni --> Cambia/Rimuovi quel che ottieni è poco o niente, per quanto riguarda un effettivo recupero di velocità post-disinstallazione. Avevo anche imparato a entrare nel registro di configurazione di Windows cercando le voci e le chiavi riferentesi a una programma o a un driver e cancellandole. Anche questo non è sufficiente. Gli è che recentemente, in questa fase ho dolorosamente imparato che pur conoscendo il nome del programma, i suoi riferimenti, il nome del produttore e quanto altro possibile (codici, sottochiavi ecc.) tranne rarissimi casi una disinstallazione che possa dirsi completa è pressoché impossibile ottenerla.

Deframmentazione? Con il programma residente in Windows l'effetto è zero carbonella. Con altri software blasonati si ha un'interfaccia grafica completa, accattivante ed esauriente, ma il risultato non cambia: zero carbonella. Il pc lavora meglio ma la velocità rimane la stessa.

I programmi pulitori e disinstallatori funzionano sul serio e da quanto riportano nei log, quello che trovano e "sistemano" fa rizzare i capelli, purtuttavia sono costretto ad ammettere che ciò non basta.

Infine qualche riserva su queste applicazioni ce l'ho: infatti se provi ad eseguire una pulitura di registro con il programma X, questo ti riporta 2450 problemi trovati, tutti risolti e via tutti felici. Se però subito dopo faccio una scansione con il programma Y ecco che questo trova altri 974 errori/problemi che si affretta a risolvere augurandoti buon lavoro con 3 punti esclamativi; se poi ritorno al programma X ecco che questo trova altri problemi che (penso io) il programma Y ha creato.

Insomma, senza nulla togliere ai meriti dei disinstallatori/pulisciregistro, sono convinto che riformattare -pur essendo l'ultima spiaggia- resta la cosa migliore: qualsiasi problema viene eliminato radicalmente. Se poi si ha coraggio, una LLF prima di riformattare è ancora meglio, ma giusto casi estremi o per ragioni particolari.

Modificato da Mèccalo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una pulitura fatta in quel modo è necessaria quando sei in difficoltà o con la disinstallazione di Windows o con l'uninstaller del programma stesso, oppure quando dopo aver disinstallato non riesci a reinstallare perchè capisci che sono rimasti ancora molti resti del programma che hai eliminato. Diciamo un' estremizzazione necessaria in certe condizioni particolari.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh, sì, lo so bene! due o tre volte in tutto ho dovuto ricorrere a una Low Level Format: su un hd che presentava problemi e su una installazione di XP che non voleva saperne di 'vedere' l'hd. Dopo la LLF l'ha visto, ha protestato un attimo e poi è andato tutto bene.

Sì, anche io sconsiglio la LLF se non necessaria.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente registrato per partecipare

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora