Accedi per seguire   
Seguaci 0
Elessar

Pc Per Il Papà

8 messaggi in questa discussione

Ciao a tutti,

sono di nuovo qui per cercare un'indirizzo per muovere i primi passi per assemblare il Pc per mio Papà. E sono sempre qui perchè ad esempio il pc da cui vi scrivo l'ho composto secondo i vostri consigli ed è una bomba! ( http://forum.wininiz...ge__hl__elessar ) Dunque torno qui alla sacra scuola thumbsup5.gif

L'assemblato da comporre servirebbe al mio papà che lo usa per lavoro. Quello che servirebbbe sono le seguenti:

a) buona potenza di calcolo del processore

a1) ottimo ingresso di scheda audio

b) wi-fi e anche bluetooth

c) schermo tecnicamente eccelso

c1) scheda video con un buon segnale

d) win 7

Quanto ai punti a e a1 servono per avere una ottimale capacità di riconoscimento vocale con Dragon della Nuance il programma di riconoscimento vocale che usa spesso per lavorare; mentre i punti c e c1 sono per avere dei prodotti che siano tecnicamente affidabili per non affaticare la vista anche dopo molte ore di lavoro a schermo e soprattutto per non "bruciarsi gli occhi". Sono qesti i due gruppi di motivazioni determinanti, l'uno per la funzionalità, l'altro per preservare la vista, il mio papà è già abbastanza malpreso ad occhiali e non vorrebbe prendere uno schermo sgrauso per non rischiare peggioramenti di vista. A proposito quali sono i fattori per determinare un buon schermo da uno sgrauso?

Mi spiace essere molto vago, me ne rendo conto, è che quando devo creare un pc parto sempre qui da voi per avere "il la". Solo così poi così posso partecipare attivamente con le mie ricerche e trarne il massimo giovamento grazie al vostro continuo accompagnamento.

Grazie thumbsup2.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per la potenza di calcolo: che tipo di programmi utilizza principalmente? Il discorso (come al solito :D ) cambia se si utilizzano programmi in grado di sfruttare tutti i core presenti sul sistema e se eventualmente si utilizzano o meno macchine virtuali. Abbastanza inutile prendere un quadcore con hyperthreading o un sixcores se i programmi utilizzati non utilizzano piu' di 2 cores ;)

Scheda audio: oddio... puoi fare un po' di test sul tuo pc? Sinceramente non credo che la qualita' della scheda audio abbia una grande influenza sui comandi vocali, penso che conti di piu' la qualita' del microfono usato.

Scheda video: Continuo ad avere l'impressione che le schede video ati siano migliori per quanto riguarda colori e "precisione" di pixel sullo schermo, quindi andrei su una ati economica (magari e' solo una mia impressione :P ).

Monitor: devi guardare refresh, ms e contrasto. IL contrasto, purtroppo, non viene indicato con valori assoluti (lessi un articolo abbastanza tecnico sulla questione un po' di tempo fa), un valore di ms basso serve piu' che altro se si gioca per evitare immagini persistenti (hai presente la scia che lascia la pallina di "pong"? :P mentre una frequenza alta affatica meno la vista. Farei anche un discorso relativo agli lcd o i monitor a tubo catodico.... sinceramente parlando con persone che passano molto tempo davanti allo schermo ho sempre avuto pareri discordanti, chi dice di affaticarsi di meno con gli lcd chi con il tubo catodico. La cosa migliore, probabilmente, e' vedere un po' di schermi e testare direttamente :P

P.s budget?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao Dark13, come al solito ti sono debitore.

Il programma è quello di Nuance Dragon Naturally Speaking, versione Premium, non ho idea di quanti core utilizzi in realtà, vedo se riesco a reperire l'info da qualche parte, così per capire su quale architettura di CPU sia meglio orientarsi.

Sulla scheda audio in effetti non hai tutti i torti, ma le istruzioni di Nuance spingono sull'usare una buona scheda con buon ingresso audio, ma credo che una implementata su Mobo della Asus però possa essere più che ottimale.

Sulla Scheda Video, ATI in effetti è la scheda che uso anch'io (e me la consigliasti proprio te) ed è perfetta, nessun problema di sorta e sempre perfetti colori e grafiche.

Monitor: refresh intendi la freq. d'aggiornamento in hertz? Se sì quanto deve essere il valore buono? Ms non sò cosa sia... scusa l'ignoranza =_=

Su che marche mi dovrei orientare, e quali parimenti dovrei scansare come la peste bubbonica? Punterei su un 19" è meglio un TFT o LCD? Li conosci i monitor Eizo?

Budget direi tra i 600-800 euro.

grazie ancora thumbsup5.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Come scheda video quindi direi hd4650 (35 euro circa), se il pc non e' per il gioco e non deve muovere grafica tridimensionale complessa consiglio sempre ati, anche perche' a mio avviso ha una migliore gestione degli schermi multipli.

Scheda audio: proviamo se quella integrata e' ok, in caso contrario si puo' sempre aggiungere in seguito ;)

CPU: a parita' di prezzo oggi come oggi, se non si gioca, conviene amd in quanto pare voler portare avanti il socket am3 mentre intel mi sembra un pochino confusa sulla questione. Gli intel restano piu' potenti ma ormai abbiamo raggiunto livelli tali che qualsiasi cpu va piu' che bene per l'utilizzo comune. Volendo risparmiare direi athlon2 x3 o x4, phenom2 x3 o x4 se dovesse servire piu' potenza (3 o 4 cores a seconda dei programmi... la maggior parte dei programmi oggigiorno sfrutta 2 cores, comunque amd ha in listino anche cpu a 6 core abbastanza accessibili a livello di prezzi).

Monitor: si, intendevo la frequenza in mhz per quanto riguarda i monitor a tubo catodico (sugli lcd non conta). Sinceramente non son molto esperto in monitor... magari provatene qualcuno, come ho gia' detto non ho mai ricevuto pareri concordanti sulla questione. Personalmente non noto tantissimo neanche la differenza tra led e lcd mentre molti dicono di notarla (cambia il tipo di illuminazione). Magari con i prezzi attuali si potrebbe andare anche oltre il 19' sopratutto in caso di widescreen.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I miei 2 cent.

Nessun monitor, a parte quelli realizzati da produttori semisconosciuti, fa esattamente schifo.

Quello che cambia, di solito, è la qualità di immagine quando non si è in risoluzione nativa.

A mio parere, acquistando LG, Philips, Samsung, HP (che è solo un brand e non una fabbrica) o Apple difficilmente si sceglie male.

Ci sono anche molti fan di Asus, Acer, Packard Bell. Non sono tra questi.

Visto che un monitor si usa con gli occhi, e che spesso la qualità di visione dipende dalle regolazioni (di monitor e di driver grafico), meglio spendere qualche euro in più e andarli a vedere di persona.

Dove insisto particolarmente è: usare la risoluzione nativa!. L'uso di settaggi non nativi del monitor stesso portano di solito a visioni "sfuocate ed imprecise". Se le dimensioni risultano piccole, ci sono mille modi per rendere visibile il tutto (zoom, dimensioni carattere, dimensioni icone, etc etc.). La carenza di dimensioni può essere ovviata, la carenza di definizione, sugli LCD no.

Retroilluminazione LED /non LED. Non trovo campi applicativi specifici dove ci possa essere un effettivo vantaggio percepito da un utente finale. Se si trattasse di montaggio video, di resa cromatica, di DTP, l'uso di un monitor fotorealistico retroilluminato Full Led sarebbe un ottimo vantaggio. In uso domestico normale, credo non cambi molto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Uhm il discorso si complica non poco - in effetti sono un 'attimo scomparso per via d'impegni lavorativi, ma rieccomi - il mio vecchio stà infatti accarezzando una idea del tipo: acquistare un portatile che a cui colleghrebbe un secondo monitor sui 19" usandolo come principale e su un usb mettere tastiera e mouse esterni. In definitiva usare il portatile come scatoletta e sfruttarne la "portabilità" appunto.

Non sò se sono ancor In Topic qui (se no ditemi dove traslare) ma tra Vaio Sony e Qosmio Toshiba quale consigliereste? Io in casa ho avuto sia un Vaio che tuttora usa mia mamma che tolti gli angoli di visuale dello schermo coi film molto scuri è eccezionale ma anche un Satellite della Toshiba e quindi non ho idea a btand quale sia la migliore...

Il monitor stà diventando un ginepraio in quanto a differenze, mi son messo a studiarne le caratteristiche qua e là ed ho scoperto che vi sono diverse tecnologie intermedie negli LCD. Non sapevo esistessero monitor a LED pensavo fosse solo ancora per le tivì. Ma in effetti tra le due tolti i diodi a emissione luminosa non cambia molto per noi specie temo nell'uso da PC. Appena avrò domande più precise mi rifarò vivo si da non farvi perdere tempo dato che sono davvero grato a voi e a questo forum per le dritte che mi ha sempre dato in materia thumbsup5.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Elessar, a mio personale parere, nè Vaio nè Qosmio.

Satellite Pro, HP Probook, Acer TravelMate, Dell Latitude...

In sintesi: linee professionali!

Meno effetto WOW, più resistenza, più affidabilità.

Anche perchè l'effetto WOW poi si fa con il monitor.

OK sulle tecnologie intermedie degli LCD, studiale a dovere. Magari con pochi euro di differenza guadagni visibilità laterale o stabilità di colore quando non in asse. Puro ossigeno per chi ha problemi di vista.

La differenza fondamentale di LCD/LED è meno effetto "grigio scuro" sul nero. Se si usano film o foto, la cosa è avvertibile nella profondità di colore.

Ma al meglio, si fa solo con il "Full LED" (retroilluminazione fatta con tanti piccoli led dietro al pannello) perchè con LED Edge (retroilluminazione laterale e lente di diffusione) non c'è il Local Dimming.

Ancora meglio, in tal senso sono AMOLED (attualmente solo per piccoli device) o Plasma (solo per grosse TV).

Io preferisco un buon LCD a un pessimo LED. Ma ricordati sempre che _settaggi_ e _visione diretta_ fanno la differenza tra prendere un monitor adatto e uno inadatto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Uhm... personalmente non amo molto l'idea di utilizzare un portatile come pc desktop. Un conto se si ha bisogno di utilizzare il pc ANCHE in mobilita', un altro l'utilizzo di un portatile come postazione fissa.

I motivi

1- Prezzo: A parita' di spesa si puo' prendere un pc desktop piu' performante o un pc ugualmente performante ma piu' economico

2- Temperature: Messi sotto sforzo i portatili scaldano molto e son difficili da raffreddare (praticamente puoi utilizzare solo una base con ventole), cosa non positiva per i componenti (hard disk in particolare, il componente che meno tollera le alte temperature)

3- Upgrade: I portatili son molto limitati in questo campo. Considera che non potresti aggiungere un altro hard disk a meno di non utilizzarne uno usb e che, per esempio, qualora dovesse partire la scheda video saresti costretto a sostituire l'intero portatile. Ovviamente anche la cpu non e' sostituibile.

4- Batteria: Tenere un portatile eternamente collegato alla presa elettrica vuol dire accorciare notevolmente la durata di vita della batteria. Non ci sono grossi problemi qualora la batteria si possa facilmente staccare come nei netbook ma nella maggior parte dei portatili questo non si puo' fare.

Ovviamente se si vuole anche un pc da portarsi appresso il discorso cambia (personalmente ho risolto con un netbook con hard disk, piccolo ed in grado di gestire media ed emulatori :D )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente registrato per partecipare

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire   
Seguaci 0