vipertre

Friends
  • Numero contenuti

    1,486
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di vipertre

  1. Differenziato per Cacia, Papadopoulos e Mihoubi 15/1/09 Si è svolto questo pomeriggio a Calimera il test contro la formazione Allievi, allenata da Primo Maragliulo. L'amichevole è terminata sul punteggio di 6 - 0, con marcature di Schiavi (primo tempo), Konan, Caserta, Konan, Vives e Stendardo (secondo tempo). Hanno svolto allenamento differenziato Cacia, Papadopoulos (affaticamento muscolare) e Mihoubi reduce dall'influenza. Le notizie sono liberamente riproducibili con l'obbligo di citare la fonte: http://www.uslecce.it
  2. Il W.I. U.S. LECCE augura a tutti voi delle buone e serene festività...
  3. Ragazzi è da un bel po' che il mio pc va lentissimo nell'apertura di internet.ma solo con Exlporer.Infatti mozilla in meno di un secondo mi apère la pagina,ma con Explorer non è proprio il caso.Infatti se vado nel task manager mi trvo 2 iexpolorer.exe,basta che chiuda uno e la pagina in internet explorer si apre velocemnte...Cosa posso fare?cosa è?
  4. Lecce-Bologna 0-0 In un freddo pomeriggio, Lecce e Bologna si affrontano per l'ultima gara del 2008 prima della pausa natalizia. Le squadre arrivano a questo confronto con stati d'animo contrapposti: il Lecce è reduce dalla sconfitta di Napoli mentre il Bologna di Mihajlovic dalla convincente vittoria contro il Torino. Nel Lecce rientra Zanchetta ma Beretta preferisce non schierarlo dall'inizio, confermando a centrocampo Vives. Il tecnico giallorosso arretra sulla linea difensiva Luca Ariatti, in sostituzione dell'indisponibile Esposito. In attacco, a far coppia con Tiribocchi è Cacia. MIhajlovic schiera un Bologna a due punte, con Bernacci al fianco di Di Vaio. L'arbitro del match è il sig. Morganti di Ascoli Piceno. Contro il Bologna, in un pomeriggio freddo e condizionato da un forte vento di tramontana, il Lecce non va oltre il pari e chiude il 2008 senza ritrovare una vittoria che manca ormai da tre mesi. Dopo un primo tempo sostanzialmente equilibrato ed un avvio di ripresa caratterizzato da un paio di errori sotto porta rispettivamente di Tiribocchi e Cacia, la partita cambiava volto con il contemporaneo inserimento di Zanchetta e Castillo al posto di Munari e Cacia. L'attaccante argentino, fin dal suo ingresso in campo, portava grande vivacità nel reparto offensivo giallorosso e nel giro di pochi minuti andava vicino al gol prima con un colpo di testa e poi con una poderosa conclusione che si schiantava contro la traversa, con Antonioli già fuori causa. La spinta del Lecce si protraeva ancora per diversi minuti con il Bologna in seria difficoltà e costretto a ripiegare all'indietro. Il risultato, tuttavia, non era destinato a cambiare fino al 93', quando Morganti decretava la fine dell'incontro: Lecce-Bologna 0-0. Le notizie sono liberamente riproducibili con l'obbligo di citare la fonte: http://www.uslecce.it
  5. Lecce - Bologna al Sig. Morganti 19/12/08 Il Sig. Emidio Morganti di Ascoli Piceno arbitrerà l'incontro Lecce - Bologna, 17^ giornata di campionato. Le notizie sono liberamente riproducibili con l'obbligo di citare la fonte: http://www.uslecce.it
  6. Napoli - Lecce 3-0 Nell’anticipo serale della sedicesima giornata, il Lecce affronta il Napoli allo stadio San Paolo. Un match molto impegnativo per la formazione salentina, reduce da un’immeritata sconfitta contro la Juventus che, qualora ce ne fosse bisogno, può rappresentare un ulteriore stimolo a conquistare punti su un campo decisamente ostico come quello partenopeo. Le defezioni dell'ultimo momento di Stendardo e Fabiano costringono il tecnico Beretta a ridisegnare la linea difensiva che sarà composta da Polenghi, Schiavi, Esposito e Giuliatto. A centrocampo, ancora assente Zanchetta mentre in attacco giocherà la coppia Castillo-Tiribocchi. Il direttore di gara è il sig. Valeri di Roma. Con due gol nel primo tempo ed uno nella ripresa, il Napoli riesce a battere un Lecce generoso e ben messo in campo per gran parte della gara ma scarsamente incisivo in attacco. In svantaggio dopo appena 11 minuti in seguito ad un rigore trasformato da Hamsik, il Lecce aveva conservato il suo assetto iniziale, tenendo bene il campo ma senza riuscire a dare concretezza al proprio gioco. Il Napoli, al contrario, puntando sulla grande velocità dei suoi attaccanti è stato in grado di rendersi più volte pericoloso dalle parti di Benussi. Il portiere giallorosso, che pure aveva compiuto un paio di ottimi interventi, è stato battuto per la seconda volta ad opera di Pazienza, appena entrato in campo al posto di Hamsik. Nella ripresa, l'inerzia della gara non era destinata a cambiare: buon possesso palla per il Lecce, al quale viene peraltro negato un calcio di rigore, ma Napoli più pungente e capace di mettere al sicuro il risultato già al 20' del secondo tempo grazie a Denis che realizza il terzo gol. La buona volontà del Lecce nei minuti finali deve fare i conti con la stanchezza ed il pesante passivo, e il risultato non cambia fino al triplice fischio del sig. Valeri che decreta la fine del match senza concedere alcun minuto di recupero. Napoli batte Lecce 3-0 Le notizie sono liberamente riproducibili con l'obbligo di citare la fonte: http://www.uslecce.it
  7. Ragazzi,spero di non esser andato contro il regolamento...Credevo fosse il virus di un mio amico,poi tornando a csa ho controllato che lo avevo anche iuo.Mas non è virus! In pratica sulla barra di ricerca di google sia con internet sia con mozilla ,mi escono dei suggerimenti...tipo io scrivo "My e subito mi compare my space,my ip"...E' qualcosa di pericoloso,ho che ha implemntato google?
  8. Beretta:"Ripartiamo dalla prestazione contro la Juve" 12/12/08 “Ripartiremo dalla prestazione contro la Juventus, che reputo estremamente positiva; non abbiamo meritato di perdere, però, come sappiamo le partite vengono decise da singoli episodi. Dispiace dover rinunciare ad alcuni giocatori, fermi per infortunio. Ogni allenatore spera sempre di avere tutti a disposizione per avere maggiori scelte, però, c’è la garanzia che chi verrà chiamato in causa darà il massimo, come del resto è accaduto domenica scorsa. La condizione generale è buona, abbiamo lavorato con intensità ed impegno in settimana. Il Napoli è una grande squadra che sta disputando un campionato strepitoso, contando su giocatori e staff tecnico che sono assieme da diverso tempo; sono un gruppo compatto e unito. Il centrocampo è sempre il cuore della squadra, quando gira bene da protezione alla difesa ed appoggio in attacco. Loro hanno Blasi e Gargano che assicurano quantità e Hamsik, che ha dalla sua qualità, oltre all’appoggio di Maggio e Mannini sugli esterni. In difesa si schierano a 3 in partenza anche se proprio Maggio e Mannini sono abili nelle 2 fasi di gioco. Cercheremo di fare la nostra partita, come abbiamo fatto contro Milan, Inter e Juve, cercando di creare dei problemi al Napoli, e sperando di capitalizzare il più possibile.” Le notizie sono liberamente riproducibili con l'obbligo di citare la fonte: http://www.uslecce.it
  9. Lecce-Juventus 1-2 Dopo il pareggio conseguito in Sicilia sul difficile campo del Catania, il Lecce affronta oggi una Juventus priva di diversi titolari. Tra i bianconeri spicca l'assenza di Del Piero, mentre Beretta è costretto a rinunciare a Zanchetta ed Ardito a causa di problemi fisici. Confermato in difesa Schiavi e al suo fianco rientra Stendardo. Il Lecce schiera un centrocampo in linea formato da Munari, Giacomazzi, Vives ed Ariatti. In attacco, la coppia Castillo-Tiribocchi. Si gioca davanti in uno stadio esaurito in ogni ordine di posti. L'arbitro del match è il sig. Pierpaoli. Al termine di una gara sostanzialmente equilibrata, è Amauri a fissare il risultato sul 2-1 in favore dei bianconeri, con un'incornata allo scadere del tempo regolamentare. Sfortunato epilogo di una partita ben giocata da un Lecce mai domo, che nei minuti finali era riuscito a recuperare il gol di svantaggio grazie a Cacia, appena entrato in campo, nel momento di massima pressione giallorossa. La formazione di Beretta si è opposta con ordine e grande disciplina tattica ad una Juventus che non è stata in grado di impegnare il portiere giallorosso Benussi ma che ha saputo capitalizzare al massimo due circostanze favorevoli: un calcio di punzione dal limite con Giovinco e un colpo di testa di Amauri che, con una poderosa elevazione, ha schiacciato in rete un cross dalla sinistra. Il Lecce lascia il campo col rammarico di non aver raccolto quanto avrebbe meritato ma è il pubblico a sottolineare la generosa prestazione, tributando ai ragazzi di Beretta un lungo applauso. Le notizie sono liberamente riproducibili con l'obbligo di citare la fonte: http://www.uslecce.it
  10. Tiribocchi:"Contro la Juve una gara di cuore" 5/12/08 “Siamo pronti per fare una prestazione importante domenica contro la Juventus; per ottenere un risultato positivo ci vogliono tante componenti, tra le quali gioca un ruolo importante la fortuna. Una cosa è certa: non vogliamo fare la figura dell’ultima gara disputata in casa. In questa settimana abbiamo lavorato tanto anche da un punto di vista tattico, e continueremo a farlo in questi ultimi due giorni prima della partita. La difesa della Juve sta facendo molto bene e non è un caso se sono la seconda miglior retroguardia del campionato; praticano un fuorigioco molto alto e noi abbiamo provato qualcosa per questa situazione di gioco. Dovremo fare attenzione a non commettere falli al limite dell’area, anche se non è semplice contro giocatori del calibro di Del Piero, Amauri e Iaquinta; cercheremo di non concedere quest’ulteriore possibilità ai bianconeri. Vogliamo fare una buona prestazione sapendo che la Juve è un avversario molto più forte di noi. Domenica lo stadio sarà pieno, ci siamo già passati con il Milan. Purtroppo o per fortuna è così, diamo la possibilità a chi è in Puglia di venire a vedere la Juventus. Lo stadio pieno fa sempre piacere, anche se magari ci saranno tanti tifosi juventini. Dovremo essere animati dalla voglia di fare qualcosa d’importante, mettendoci il cuore.” Le notizie sono liberamente riproducibili con l'obbligo di citare la fonte: http://www.uslecce.it
  11. Catania-Lecce 1-1 Voltare pagina. E' questo l'obiettivo del Lecce a Catania, nell'anticipo della 14a giornata di campionato. Il compito non è dei più semplici, dato che la formazione di Zenga vanta un ottimo ruolino di marcia soprattutto tra le mura amiche, ma i giallorossi sono reduci da due sconfitte consecutive ed hanno necessità di muovere la propria classifica, tenendosi a distanza dalla zona retrocessione. Beretta preferisce schierare un attacco ad una sola punta (Tiribocchi) con Giacomazzi in appoggio. In difesa, esordio stagionale per Schiavi che sostituisce Stendardo, laureatosi nella giornata di ieri in giurisprudenza. L'arbitro della gara è il sig. Dondarini di Finale Ligure. Tra Lecce e Catania succede tutto nel secondo tempo. Dopo una prima frazione di gioco chiusa a reti inviolate, il Catania riesce a trovare la via del gol con un diagonale di Paolucci che si insacca a fil di palo. Subito lo svantaggio, Beretta conferisce più peso all'attacco inserendo Castillo al posto di Giacomazzi e la sua mossa viene premiata dopo appena un minuto: l'attaccante argentino, servito al limite dell'area, lascia partire un rasoterra che sorprende Bizarri e fissa il risultato sull'1-1. Il Lecce, rinfrancato dal gol del pareggio, si spinge in avanti nel tentativo di sorprendere un Catania non più aggressivo. Tuttavia, malgrado un paio di occasioni capitate sui piedi di Tiribocchi ed Ariatti, il risultato non cambia. La partita si chiude con un pareggio che rappresenta un ottimo risultato, anche perchè conseguito su un terreno notoriamente ostico. Le notizie sono liberamente riproducibili con l'obbligo di citare la fonte: http://www.uslecce.it
  12. Beretta: "Mantenere alta la concentrazione" 28/11/08 Allenamento di rifinitura in mattinata per il Lecce. A fine seduta, il tecnico Mario Beretta ha diramato le convocazioni dei giocatori che, nel primo pomeriggio, si imbarcheranno su un volo per Catania in vista del match di domani. Nella lista non figura Guglielmo Stendardo, in permesso per un importante impegno personale: "Non ho inserito Stendardo tra i convocati perchè, come sapete tutti, nel pomeriggio di oggi Guglielmo discuterà la sua tesi di laurea - spiega il tecnico giallorosso. Non si tratta, dunque, di una scelta tecnica ma di un permesso accordato al giocatore da parte della società e dell'allenatore per un importante appuntamento che non capita certo tutti i giorni. Era opportuno e giusto concedere questa possibilità al nostro difensore. Purtroppo capita a ridosso della partita; avessimo giocato di domenica, probabilmente ce l'avrebbe fatta a raggiungerci in tempo utile a Catania ma, trattandosi del giorno prima, risulta complicato riaverlo a disposizione sia per le difficoltà legate all'orario dei voli per la Sicilia, sia per la giornata altamente impegnativa dal punto di vista emotivo che affronterà oggi". Il bilancio che Beretta fa del lavoro svolto in settimana è positivo: "Abbiamo preparato il match di Catania secondo programma. Si è trattato di una normale settimana di lavoro svolto col solito impegno e grande intensità. Dopo tutto, non ho mai avuto problemi da questo punto di vista, perchè ogni singolo elemento della rosa, a prescindere da chi scende in campo, ha sempre dato il massimo in allenamento. Ora bisogna mettere alle spalle le due ultime sconfitte analizzando al meglio i motivi della brutta prestazione di domenica scorsa, ma senza farne un dramma. Si è trattato di una giornata storta, una di quelle che possono capitare: l'importante è che resti un caso isolato e non ricapiti più nell'arco della stagione. Il bonus ce lo siamo giocato". Il Catania è un avversario di tutto rispetto, con un rendimento altissimo quando gioca davanti al proprio pubblico: "Se in questo avvio di stagione questa squadra ha già ottenuto ventuno punti vorrà dire che sta disputando un campionato meraviglioso. Anche quando ha perso, è riuscita ugualmente a mettere in difficoltà l'avversario, come accaduto a Milano contro l'Inter. I punti sono tutti meritati, pertanto, ed in casa è una formazione ancor più temibile. Occorre, però, tener presente che si gioca sempre in 11 contro 11 e che i trentamila del "Massimino" non scendono in campo. E' necessario affrontarli con spirito aggressivo, prestando grande attenzione a determinate situazioni di gioco e ai singoli elementi di grande valore su cui il Catania può contare. Sarà importante non farsi schiacciare sotto la spinta del pubblico di casa; in caso contrario, l'avversario prenderà campo e per noi il compito si complica. Certo, non è sufficiente avere un buon approccio alla gara, perchè poi c'è il resto della partita. E dovremo essere bravi a portarla a termine mantenendo altissima la soglia di attenzione e concentrazione". La squadra di Zenga si è contraddistinta, finora, anche per come riesce a sfruttare le palle inattive. "Il modo di calciare le palle inattive, in effetti, è molto particolare. Sono situazioni di gioco che creano molta apprensione negli avversari ma noi non dobbiamo perdere la sicurezza e confidare nel lavoro svolto in settimana. Sarà importante studiare bene i loro movimenti e, nei limiti del possibile, evitare di concedere troppe palle inattive facendo molta attenzione agli elementi di disturbo. Dopo tutto, se gli stratagemmi adottati dal Catania funzionano gran parte del merito va a Mascara, che sa calciare molto bene la palla. E' indubbiamente la qualità del giocatore cha calcia la palla a risultare determinante, non solo gli elementi di disturbo". Beretta invita a non fare previsioni a medio o lungo termine, concentrando tutta l'attenzione sulla partita da disputare, senza calcoli o tabelle di marcia: "Innanzitutto bisogna far bene contro il Catania. Pensare già alla Juventus non è opportuno ed è prematuro. Una partita alla volta, quindi, senza tabelle o castelli in aria che potrebbero avere un effetto controproducente. E' importante restare sereni ed ottimisti perchè, anche se veniamo da due sconfitte consecutive, abbiamo ancora tanta strada da percorrere. Personalmente, ho già sviluppato una certa esperienza allenando altre squadre il cui obiettivo era la salvezza e so benissimo che dovremo giocarcela fino all'ultimo minuto dell'ultima partita di campionato. L'ho sempre sostenuto, anche quando il margine sulla zona retrocessione era più consistente. Attualmente ci troviamo, come da previsioni, sulla linea di galleggiamento e faremo di tutto per conquistare il nostro obiettivo a fine stagione. Per ora, dobbiamo solo lavorare con impegno e serenità e non c'è motivo di deprimersi per la situazione di classifica in cui ci troviamo". Le notizie sono liberamente riproducibili con l'obbligo di citare la fonte: http://www.uslecce.it
  13. A riposo Zanchetta, Tiribocchi e Ariatti 21/11/08 Allenamento pomeridiano a Calimera; sono stati a riposo a scopo precauzionale Tiribocchi, Zanchetta e Ariatti. Ha svolto lavoro differenziato Mihoubi. Domani rifinitura alle ore 14.30 a Calimera. Le notizie sono liberamente riproducibili con l'obbligo di citare la fonte: http://www.uslecce.it
  14. Sempre nei nostri cuori 31/10/08 E' trascorso un anno dalla tragica scomparsa, ma il ricordo di Antonio De Giorgi è ancora vivo in noi, che abbiamo avuto modo di conoscerlo ed apprezzarlo non solo come collega ma anche come uomo. Le notizie sono liberamente riproducibili con l'obbligo di citare la fonte: http://www.uslecce.it
  15. ragazzi sto realizzando una semplice animazione in flash...Vi dico i procedimenti che seguo con il programma in titolo.Apro la new movie,imposto le dimensioni del movie,importo l'immagine che farà di sfondo a tutte le immagini,inserisco il nuovo frame ed importo la prima immagine che entrerà in dissolvenza,e cosi faccio per tutte le immagini(procedimento sbagliato?).Il problema è che l'effeto dissolvenza è troppo veloce...Io invece ho 5 immagini diverse ma lo sfondo è sempre uguale. Mi spiego(esempio) immagine background nera...Poi dopo 5 sec entra in dissolvenza ma piano piano un'immagine,rimane ferma sullo sfondo nero 10 sec,e poi entra un'altra con le stesse proprietà...Come si fa?
  16. Ragazzi devo realizzare un sito per la scuola calcio del mio piccolo paese...Ho visto in rete un bel template vi do il link http://www.diplod.it/2007/10/19/sportempla...ve-ma-non-solo/ ... per vederlo in opera ( http://www.basketrubiera.it/ ) ...ecco il problema sorge qui... io voglio cambiare l'immagine ad esempio esordienti che trovate sotto il logo...voglio un bottone che realizzerò io ,che poi si collegherà alla pagina esordienti...Si può fare ,questa cosa?Grazie mille
  17. ce l'ho fatta...
  18. Ciao frma,scusa il ritardo ma solo oggi sono sceso..ce l'ho fatta...pian piano si arriva alle cose...ora rimane un problema che ti allego in uno scrren shhot
  19. ragazzi è possibile conoscere il font con cui è stata realizzata questa immagine... http://i36.tinypic.com/2egf8z9.jpg vi prego è urgente...
  20. Ho cambiato di tutto frman,ma nisba...la pagina con l'altricolo non si vuole allagare,rimanere quello spazio grigio tra la sidebar e l'atricolo...Ho modificato content,main,ma niente...e in più dopo la sidebar c'è un ulteriore spazio grigio-nero...come si fa?
  21. il problema è che mi ha richiesto il sito,quella sidebar di dimensioni ciclopiche ,non piace,e io devo rimpicciolirla...si può?
  22. Ragazzi,vi chiedo troppo,se vi chiedo mano ,una grossa mano...Ho queste tre immagini... http://i35.tinypic.com/5ydnxk.jpg http://i33.tinypic.com/2hpuixu.jpg http://i35.tinypic.com/bi74gm.jpg Il font per rifare la scritta di sopra alle ultime due immagini e anche alla prima è in allegato...In pratciua la denominazione U.S deve essere cambiata A.S.D. con gli stessi colroi dell'originale... http://rapidshare.de/files/40651467/compctab.rar.html ho fatto una prova ,ma la scritta esce sgranata,come da prova http://i33.tinypic.com/178hlf.jpg
  23. grazie mille cool deep...cool deep...se passi nel bar di wininizio prendi una birra e mettila sul mio conto(ma il bar esiste ancora?o comuque in mensa...stammi bene ... a presto...Da lunedi ritorno ad università,addioad internet e wininizio per 6 giorni......nooooooooo.....
  24. Grazie mille cool deep....grzie di vero cuore...le altre immagini,vogliono essere modificate..ma le farò io,in questo modo spero di imparrae e non disturbare più
  25. Qule sito che ti ho dato per farti vedere il tempalte non è mio...il mio è ancora in locale,e appena finisco(ora mi hanno chiesto di fare un heared in swf,e devo correggere tutto con i frame...e' un casino adesso,provo...e ti faccio sapere...grazie di cuore